News

Cambio al vertice di TCPOS: Dirk Schwindling è il nuovo CEO

The Zucchetti Group company has appointed a new board of directors, whose leadership it has entrusted to the head of the German branch.

TCPOS SA, azienda del gruppo Zucchetti leader nelle soluzioni POS per l’hospitality e per il retail, ha recentemente nominato il nuovo consiglio d’amministrazione, ora costituito da Giacomo Knechtli (presidente), Dirk Schwindling, Enrico Itri, Massimo Nespoli e Angelo Guaragni.

Dirk Schwindling, è stato nominato nuovo CEO della società con il compito di coordinare le attività di sviluppo di prodotti e servizi, nonché di pianificare le strategie di TCPOS sfruttando anche l’integrazione con il portfolio di soluzioni software del gruppo Zucchetti, per incrementare le opportunità commerciali.

Dal 2001 Dirk Schwindling copre ruoli direttivi chiave di TCPOS, dirigendo la filiale tedesca, la filiale austriaca e la filiale est europea del gruppo e lavorando a stretto contatto con partner strategici e key account.

Per me questa nomina rappresenta una sfida professionale molto stimolante – ha dichiarato Dirk Schwindlingperché TCPOS è una realtà che opera a livello internazionale con oltre 10.000 clienti nel mondo. Il mio obiettivo non è solo quello di consolidare la nostra leadership puntando sull’innovazione nel campo delle soluzioni per la gestione dei punti cassa, ma di far diventare TCPOS un fornitore globale di soluzioni tecnologiche per i propri clienti, grazie a una sempre più forte sinergia con le altre società del gruppo Zucchetti”.

A distanza di cinque anni dall’ingresso nel capitale, Zucchetti ha ora acquisito il 100% delle quote di TCPOS SA. – ha dichiarato Alessandro Zucchetti, presidente Zucchetti – Questa decisione conferma la volontà del gruppo di continuare a investire nella società per la valorizzazione delle persone che ci lavorano e per la crescita nel mercato di riferimento. Un mercato dove negli anni TCPOS si è imposta come protagonista, grazie a soluzioni flessibili e innovative progettate su misura dei clienti e acquisendo progetti internazionali sempre più importanti, anche su scala globale”.